Jean Paul Gaultier al Grand Palais

Jean Paul Gaultier al Grand Palais

0 Condivisioni

Jean Paul Gaultier, per chi non lo conoscesse, è uno stilista francese noto a livello internazionale per il suo stile anticonvenzionale, originale e ribelle e per aver creato costumi ad hoc per molte celebrità tra cui la famosa popstar Madonna.

Parigi ha voluto celebrare Jean Paul Gaultier dedicandogli un prestigioso evento ovvero con una mostra al Grand Palais, il grande padiglione espositivo di vetro, costruito per l’Esposizione Universale del 1900, situato nell’VIII arrondissement di Parigi. Una vera e propria full immersion nella moda di Gaultier, nelle sue creazioni più note, nei suoi colori e nelle sue forme, in quelle che hanno fatto velocemente il giro del mondo, aperta al pubblico di visitatori dal 1 aprile e che potrà essere visitata fino al prossimo 3 agosto. Quale migliore occasione, se siete amanti dell’alta moda, ma quella provocatoria, non stereotipata e anticonformista alla Jean Paul Gaultier, per organizzare un viaggio a Parigi e prendere due piccioni con una fava?

La mostra è un vero e proprio viaggio nell’universo di Jean Paul Gaultier ed è imperdibile che chi ama la sua moda, quella che ha reso celebre la maglia a righe, quella che egli stesso indossa sempre e che è ispirata al film Querelle, realizzato nel 1982 da Rainer Werner Fassbinder.

Grazie anche all’ausilio della tecnologia avanzata e multimediale e di installazioni audiovisive, ci sarà la possibilità di vedere filmati, documenti d’archivio, vedere sfilare manichini parlanti.

Nella seconda stanza, infatti, si interagisce con la mostra: al visitatore sembrerà di entrare in un festival dell’haute couture dove ad accoglierlo ci saranno manichini animati e parlanti che indossano le celebri creazioni dello stilista francese.

Nella stanza successiva altri manichini in passerella indossano il top delle creazioni del ragazzo ribelle della moda parigina. Inoltre i manichini sono roteanti per permettere al visitatore di ammirare la creazione di alta moda.

Un vero e proprio tour nella sua celebre carriera, iniziata sul finire degli anni settanta e che non ha mai conosciuto momenti bui – lanciato da Pierre Cardin che ne intuì il talento e la genialità e che lo volle come collaboratore – ma anche la possibilità di esplorare il suo universo privato, intimo, familiare attraverso fotografie e ricordi personali.

Gli interni del Grand Palais
Gli interni del Grand Palais

Il percorso è organizzato in sette tappe tematiche distinte, ciascuna delle quali rappresenta la fonte d’ispirazione dello stilista: il Salone, l’Odissea, le Muse, A fior di pelle, Punk Cancan, Metropolis e Jungle urbana.

Non mancherà anche qualche specifico riferimento alle celebri collaborazioni del grande stilista con personaggi del mondo dello spettacolo come la già citata popstar Madonna, ma anche David Bowie, Grace Jones, il regista Almodovar e Luc Besson (suoi i magnifici abiti che compaiono in Kika di Almodovar e nel Quinto Elemento di Luc Besson) , Conchita Wurst e tanti altri.

Non è la prima mostra dedicata a Jean Paul Gaultier, anzi per la verità siamo alla decima tappa dopo aver iniziato a Montreal nel 2011 e dopo aver toccato città come San Francisco, New York, Londra e attraendo circa un milione e mezzo di visitatori. Dopo la tappa di Parigi la mostra itinerante dedicata a Jean Paul Gaultier proseguirà in altre città europee e internazionali.

Insolito e provocatorio (chi non ricorda quando salì sul palco dei César, ovvero gli Oscar francesi, in mutande, il 20 febbraio al Teatro Chatelet di Parigi?), Jean Paul Gaultier è protagonista assoluto di una mostra che potrà essere, tra l’altro, visitata tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00 (chiusura alle 20:00 domenica e lunedì e chiusura settimanale il martedì), al costo ordinario di 13 euro, ridotto a 9 € per chi ha età compresa tra i 16 e i 25 anni, disoccupato o per famiglie numerose e gratuito per i minori di sedici anni.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.