Cosa vedere a Pigalle

Pigalle: cosa vedere

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 26 ottobre 2017

Pigalle è uno dei più famosi quartieri di Parigi ed è universalmente riconosciuto come l’isola parigina dell’eccesso, dell’arte e del divertimento. A Pigalle si trova uno dei “monumenti” cittadini più famosi al mondo, il celebre Moulin Rouge, uno storico teatro di cabaret, popolare fin da subito per le sue ballerine svestite e per il provocante ed acrobatico ballo del can-can.

Dove si trova Pigalle?

Si trova nella parte settentrionale della città, fra il 9° e il 18° arrondissement e confina coi seguenti quartieri:

  • a nord con il 18° arrondissement, dove sorge Montmartre, il quartiere degli artisti;
  • a sud con il 2° arrondissement della Bourse
  • a est con il 10° arrondissement dell’Enclos-Saint-Laurent
  • a ovest con l’8° arrondissement detto «dell’Eliseo», dove si trovano gli Champs-Élysées.

Per raggiungerlo si utilizza la metro n. 12, che lo attraversa in direzione nord-sud, o la metro n. 2 che lo attraversa in direzione est-ovest.

Perché si chiama così?

Il nome del quartiere è un tributo allo scultore parigino Jean-Baptist Pigalle, vissuto fra il 1714 e il 1785. Le sue opere sono esposte in tutta Europa e Parigi conserva ancora le sue sepolture del Comnte d’Harcourt presso la chiesa di Notre Dame de Paris.

La nomea del quartiere: ancora un quartiere a luci rosse?

Non siamo ad Amsterdam, ma Pigalle rimane il quartiere a luci rosse di Parigi, sebbene i locali con intrattenimento più o meno smaccatamente erotico non siano le sole attrazioni del luogo. La sua nomea di quartiere “a luci rosse” persiste per la presenza di locali notturni dedicati all’intrattenimento per adulti.

Cosa vedere a Pigalle

L’attrazione che nessuno vuole perdersi è il celeberrimo Moulin Rouge (v. prossimo paragrafo), anche solo per una foto ricordo degli esterni.

Essendo da secoli la piazza della movida notturna di Parigi, a Pigalle si visitano “monumenti” molto particolari: molto popolare è il tour delle ex-attrazioni, come il Teatro Grand Guignol, ora chiuso e rivalutato da una compagnia che mette in scena spettacoli nella lingua dei segni.

Vi sono le abitazioni di grandissimi artisti del passato come Van Gogh, Toulouse-Lautrec o Picasso. I musei più apprezzati, oggi, sono l’Espace Dalì e, ovviamente, il Museo dell’Erotismo.

Cosa fare a Pigalle

Moulin Rouge, 82 Boulevard de Clichy: uno dei locali più famosi al mondo non ha bisogno di presentazioni. Prenotate con largo anticipo per gli spettacoli “classici” dal vivo. L’intrattenimento è assicurato, anche se gli spettacoli, un tempo considerati piccantissimi, oggi si possono considerare come un cabaret (a volte erotico) di classe.

Divan du Monde, 75 Rue des Martyrs: questo teatro ottocentesco è stato riconvertito in un locale di tendenza con musica dal vivo in un ambiente irripetibile e suggestivo.

Rue de Douai: a meno di un minuto a piedi da Place Pigalle, si trova questa popolare strada, parallela al boulevard de Clichy. Gli appassionati di musica possono trovare in questa via un assortimento di negozi di strumenti e attrezzature musicali, in particolare chitarre e strumenti per la musica popolare e di strada.

Lulu White, 12 Rue Frochot: qui ci si concede un tuffo nel passato bohémien del quartiere, presso questo elegante locale specializzato nei cocktail all’assenzio.

Dove mangiare a Pigalle

L’Homme Tranquille, 81 Rue des Martyrs, Paris, France: in un’atmosfera cordiale e accogliente, questo delizioso ristorante francese offre piatti fatti in casa a prezzi abbordabili. Ottimo per coppie, piccoli gruppi, famiglie e viaggiatori solitari, è un locale parigino da non perdere.

Aloha Café, 32 rue Pierre Fontaine: bella caffetteria dall’atmosfera prepara caffè e bevande calde tutto il giorno, accompagnate da dolci fatti in casa. Ha anche una selezione di stuzzichini salati, piatti unici e menu per pranzo con scelta vegan, tutto in un ambiente fresco dall’aria tropicale.

Le Tricycle Store, 51 Rue de Paradis: locale aperto a pranzo per gustosi piatti unici fusion, con influenze francesi e indiane. Spazio intimo e accogliente.

È un quartiere pericoloso?

Pigalle è uno dei quartieri più vivaci e sfrenati di Parigi quindi, nel panorama generale di una capitale europea, può essere considerato uno dei quartieri più “pericolosi”, nel senso che:

le truffe (in francese “arnaque”) colpiscono soprattutto i turisti. Le più popolari sono la truffa dell’anello, la raccolta firme, le false guide turistiche: state lontani da “affari” poco chiari;

il gioco d’azzardo e le carte truccate: a Pigalle e in alcuni altri angoli parigini è ancora possibile vedere all’opera i truffatori che in pochi secondi, con un panno e una cassetta della frutta, allestiscono un banchetto per il gioco delle 3 carte o simili;

borseggi: nei luoghi affollati in metro o di fronte ai locali popolari, è bene tenere i soldi al di sotto dei vestiti, in tasche interne o borselli sicuri;

scippi e rapine: quando fate i prelievi al bancomat, prestate molta attenzione (come in ogni altro angolo del mondo) a non essere seguiti o fate i prelievi in compagnia di qualcuno;

donne sole: una donna, che di solito è considerata il maggiore bersaglio di aggressori e borseggiatori, può prendere i mezzi pubblici e girare da sola, anche di notte, a Pigalle come nel resto della città.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti, media: 4,50 su 5)
Loading...
     

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.