Les Invalides

Les Invalides, Parigi

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 6 luglio 2018

Storia

Luigi XIV, il re che ha costruito la Reggia di Versailles, nel 1670 commissionò la costruzione de Les Invalides, un ricovero, per prendersi cura dei soldati feriti, vecchi, storpi o fragili e garantire loro sussistenza. Nel 1674 fu completata la costruzione e il re in persona ricevette il primo soldato. Una volta accettato un soldato, gli veniva dato un pettine, un cucchiaio di legno, un coltello, uniformi e scarpe. Due o tre ufficiali dividevano una stanza, mentre i soldati erano sistemati in piccoli dormitori da 4-6 letti. Non era permesso vino e cibo nelle stanze, né fumare o ricevere donne all’interno di tutto il complesso de Les Invalides. I soldati sposati erano autorizzati a dormire due volte la settimana fuori. Tutti erano obbligati a partecipare alla messa della domenica.

Visitare Les Invalides

Nel complesso de Les Invalides vi è anche una grande chiesa sormontata da una cupola dorata, sotto la quale si trova la tomba di Napoleone, che attira tantissimi turisti. L’oro della cupola è reale e fu applicato per celebrare il bicentenario della rivoluzione. Le ceneri di Napoleone, furono portate a Les invalides da Sant’Elena il 15 dicembre 1840. Nel 1861 furono spostate nella cripta, in una tomba disegnata da Visconti. Les Invalides ospita inoltre il Musée de l’Arme e il Musée des Plans-Relifs. E’ un posto molto affascinante per gli appassionati di storia militare.

Dove:

Esplanade des Invalides, Parigi

Come arrivarci:

Metro: linea M8 o M13, stazione Invalides, RER C stazione Invalides. Bus: 28, 63, 69, 80, 82, 83, 87, 92, 93.

Orari:

dal 1 aprile al 31 ottobre dalle 10 alle 18 (21 il martedì, 18:30 la domenica), dal 1 novembre al 31 marzo dalle 10 alle 17. Il 1° lunedì del mese sono visitabili solo alcune attrazioni fra cui la Tomba di Napoleone , il 1 gennaio, il 1 maggio e il 25 dicembre.

Tariffe:

€9,50 per gli adulti. Gratis i cittadini europei 18-25 e sotto i 18 anni. Ingresso incluso nel Paris Pass il quale comprende anche l’utilizzo illimitato dei mezzi pubblici.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
     

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.