Conciergerie

Conciergerie, Parigi

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 6 luglio 2018

0 Condivisioni
Prezzi dei biglietti a partire da: €15 | Acquistali ora

Una visita nella città di Parigi è qualcosa da programmare molto accuratamente, tante e tali sono le cose da non perdere nel modo più assoluto. La capitale francese, infatti, ospita un numero enorme di monumenti ed opere d’arte di grande valore, senza contare che forse la parte migliore dell’esperienza la si riceve semplicemente passeggiando per le strade e le piazze della città e godendo dei meravigliosi panorami con lo sfondo della Senna o della Torre Eiffel.

In questo contesto di enorme ricchezza storica e culturale, senza dubbio merita una citazione il magnifico Palazzo della Conciergerie, inscritto nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e splendido esempio di architettura gotica situato nel cuore della capitale francese. Questo è infatti costruito sull’Ile de la Citè, piccola isoletta nella Senna che fa da tramite, grazie ai suoi bellissimi ponti, tra la rive gauche e la rive droite, luogo dei primi insediamenti della città di Lutetia nel I secolo A.C., poi diventata Parigi.

Cenni storici

Il Palazzo della Conciergerie appartiene, insieme alla chiesa di Sainte Chapelle, al complesso monumentale del Palais de la Citè, residenza reale e centro di potere in Francia per molti secoli. Quando il re Carlo V decise di lasciare il Palazzo per trasferirsi al Louvre, nel XIV secolo, esso assunse un ruolo prettamente giuridico. Il palazzo divenne, infatti, sede della giustizia reale e fu nominato un amministratore con poteri di polizia, chiamato “Concierge”, da cui il palazzo stesso prende il nome.

In epoca rivoluzionaria la Conciergerie assunse il ruolo di tribunale e di prigione dove fu incarcerata, tra gli altri, anche Maria Antonietta. Proprio vicino a quella che fu la sua cella è state eretta, successivamente, una cappella commemorativa. La Conciergerie era considerata, durante l’epoca del terrore della Rivoluzione Francese, un carcere molto duro, in cui le celle ospitavano centinaia di detenuti in condizioni di sovraffollamento e scarsa igiene, pronti per essere condannati alla ghigliottina.

Galleria di foto

[supercarousel id=3080]

Interni della Conciergerie

L’interno del palazzo è costituito di diversi ambienti di cui quello più grande accoglie i visitatori all’ingresso. Si tratta della Salle des Gens d’Arms (Sala della Gente d’Armi) edificata a partire dal 1302 sotto Filippo il Bello e rimasta intatta sino ad oggi. Essa rappresenta un magnifico esempio di architettura civile gotica, composta da quattro navate ed utilizzata come refettorio riscaldato da quattro caminetti. La zona delle cucine, raggiungibile attraverso un breve corridoio sulla destra della sala, fu costruita più tardi grazie al sovrano Giovanni il Buono e si conserva anch’essa nella forma originale. Sul fondo della sala si trova La Rue de Paris, ambiente originariamente integrato nella sala ed isolato nel XV secolo, utilizzato per ospitare i prigionieri più poveri, quelli costretti a sdraiarsi sulla paglia (per questo chiamati Pailleux).

La salle des Gardes (Sala delle Guardie) è contemporanea alla Salle des Gens d’Arms e serviva come anticamera per la Camera Grande del re, al piano superiore, che però oggi non esiste più. In questa sala avevano luogo i consigli del re ed alcune sedute del parlamento presiedute dal sovrano stesso. Nel 1793 vi si insediò il tribunale rivoluzionario.

Non si può dire di aver visitato completamente il Palazzo della Conciergerie se non si è fatto un salto nella zona delle prigioni. In questa zona è presente il “corridoio dei prigionieri”, un’area nella quale i detenuti potevano liberamente spostarsi, si trova l’ufficio del cancelliere e quello del concierge oltre alle sale in cui i detenuti venivano spogliati e privati dei propri oggetti personali prima delle esecuzioni.

Vi si trova, come detto, anche la cella dove fu tenuta prigioniera Maria Antonietta con annessa cappella commemorativa, sistemata nel 1815.

Info Utili

Dove si trova la Concergierie

L’ingresso del palazzo si trova su Boulevard du Palais, al numero 2, a circa 200 m dal ponte di Saint-Michel che collega l’Ile de la Citè all’omonimo quartiere sull’altra sponda del fiume. Prima o dopo la visita alla Conciergerie è consigliatissimo fare due passi nelle viuzze di Saint-Michel e perdersi nel dedalo di stradine che compone il quartiere, magari fermandosi ad ammirare la bellissima chiesa di Saint-Severin, altro maestoso esempio di architettura gotica parigina.

Come arrivare

Raggiungere il Palazzo della Conciergerie è molto semplice: ci si può arrivare utilizzando diverse linee della metro (linea 1, stazione Chatelet oppure linea 4, stazioni Saint-Michel o Citè) oppure della Rer B e C con le stesse stazioni di riferimento. Per chi preferisse prendere l’autobus per godersi la città in superficie anche durante gli spostamenti, le linee utili sono le 21, 24, 27, 38, 58, 81, 85, 96 ed il Balabus.

Orari e prezzi dei biglietti

Il Palazzo è visitabile tutti i giorni, tranne poche eccezioni (il 1 Gennaio, il 1 maggio ed il 25 dicembre), dalle 9.00 alle 18.00 con un biglietto d’ingresso intero di 8,5€. Per i giovani fino a 25 anni cittadini dei paesi della comunità europea e per i disabili è previsto l’ingresso gratuito.

Inoltre c’è l’opportunità di acquistare un biglietto combinato a €15,00 che consente anche la visita alla chiesa di Sainte Chapelle, perla di architettura gotica presente nello stesso complesso monumentale. I biglietti per l’ingresso sono inclusi nel Paris Pass.

Per ogni tipo di informazione pratica riguardante gli orari di apertura, i prezzi dei biglietti e tutto ciò che concerne la visita è comunque possibile fare riferimento al sito ufficiale, disponibile anche in inglese e spagnolo.

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili