Alla scoperta di Ile Saint-Louis, piccolo gioiello sulla Senna

Scrivi un commento per primo / di Carlo Galici / aggiornato: 6 luglio 2018

6 Condivisioni

L’Ile Saint Louis è la seconda isola sulla Senna al centro di Parigi. Nonostante la vicinanza con la famosa Ile de la Cité, ha una storia diversa dalla sorella più grande e sono differenti un po’ in tutto. E’ molto semplice arrivarci basta attraversare il ponte sull’Ile de la Cité che avvisterete proprio davanti all’imponente sagoma di Notre-Dame de Paris.

E’ un quartiere prevalentemente storico e residenziale, ed è piacevole venirci almeno una volta per fare una passeggiata fra le sue stradine in ciottolato dove scovare ristorantini tipici, boulangerie, negozietti originali ma anche parecchi antiquari che vendono oggetti d’arte, suppellettili antichi e via discorrendo.

E’ anche un tour molto romantico e rilassante: staccherete la spina perché vi sembrerà di entrare in un’altra dimensione, in una Parigi totalmente diversa, per niente caotica, dove le auto sono bandite. Vi sembrerà di essere tornati indietro nel tempo.

Ah beh si forse un po’ di trambusto lo potrete incontrare fra i civici 29 e 31 da Berthillon ma c’è un motivo valido: questa è la gelateria più antica e rinomata della città. Ottimi i gusti alla frutta, preparati solo con prodotti di stagione. La specialità è il gelato al gusto marron glacé. Se avete troppo freddo non preoccupatevi, potrete trovare delle deliziose crepes.

Uno degli edifici che preferisco è l’ église Saint-Louis-en- L’Ile, una chiesa in stile barocco del 1762, realizzata per opera di un importante architetto, Louis Le Vau. Visitate anche L’Hotel de Lauzun, situato sul Quai d’Anjou noto per aver ospitato Charles Baudelaire, famoso poeta maledetto. Pare che proprio qui nel 1840 scrisse buona parte della sua opera “Les Fleurs du Mal” (I fiori del male). Il poeta ha infatti scelto, per la sua miglior opera – secondo la mia opinione – una delle zone più seducenti delle città.

Sempre in Quai d’Anjou, al n.27 ha abitato la Marchese di Lambert che tenne un importante salotto letterario nel suo palazzo di Rue Colbert, l’hotel De Nevers. All’angolo con Rue Saint-Louis-en-l’ile s’intravede l’Hotel Lambert o Le Vau costruito nel 1640. Bellissima la galleria di questo palazzo: sono 23 metri di cunicolo tutti affrescati ad opera di Le Brun.

Meravigliosi in Quai de Bourbon, ai civici n.15 e n.19, due esempi di Hotels del Seicento entrambi appartenenti ai consiglieri parlamentari.

Giungendo al Pont Saint-Louis avrete una splendida vista sull’abside di Notre-Dame. Questo quartiere, è ancora oggi una delle zone residenziali più prestigiose di Parigi. I suoi edifici eleganti, le strade strette, svariati punti panoramici e un forte richiamo alla storia ci staccano dalla frenesia della città.

Vi consiglio di visitarla al pomeriggio, verso l’ora del tramonto. E’ vicina sia a Notre-Dame che al Marais quindi potete inserirla nel percorso di quella giornata: sarà bellissimo scattare qualche foto con il vostro partner su una delle tante panchine posizionate nel ponte che collega l’Ile Saint Louis con l’Ile de la Cité. E poi potreste prendervi, in modo reciproco, per la gola in un delizioso ristorantino del quartiere.

Le Petit Marche (9, rue de Béarn Notre-Dame/Marais) è un prelibato bistrot dove poter assaporare il connubio fra la cucina francese e quella asiatica. Per mangiare ottima carne potete andare da Chez Robert e Louis (64, rue Vieille-du Temple Notre-Dame/Marais) oppure Page 35 (4, rue du Parc Royal): vi consiglio lo spezzatino di manzo. In zona c’è il top dei top: La Tour d’Argent (15, quai de la Tournelle Notre-Dame/Marais). Non spaventatevi, non serve nessun tipo di abbigliamento particolarmente elegante o un conto corrente con molteplici zeri. Certo se volete conquistare la vostra compagna oppure avete in programma una “dichiarazione ufficiale”, beh direi che questo è il posto ideale. La cucina è ottima, così come i vini. E la vista? Notre-Dame. Ho già detto tutto. Al resto pensateci voi…

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.