Charlie Hebdo al Centre Pompidou: omaggio alle vittime e libertà di espressione

0 Condivisioni

Charlie Hebdo al Centro Pompidou, Parigi

Parigi, suo malgrado, in queste ultime settimane è stata il centro del mondo e il settimanale Charlie Hebdo, dall’essere conosciuto a una ristretta platea di lettori, è divenuta la pubblicazione di cui tutti parlano.
Controversa, irriverente e provocatoria, questo e molto altro si è detto e si continua a dire di un giornale satirico a cui bisogna riconoscere un pregio senza prezzo, quello che non si è mai nascosto dietro il dito. Il che, come tristemente sappiamo, si è tradotto nella condanna capitale per i suoi disegnatori e redattori.

Cronache di questi tempi, insomma, ma non solo. L’attentato del 7 gennaio, le bombe molotov del 2011 potrebbero indurci a pensare che Charlie Hebdo sia un prodotto moderno, eppure non è certo così.
Fondato nel 1970, ha sempre preso di mira la religione (qualsiasi orientamento, incluso quella cattolica e il Papa), la destra, ma anche la sinistra e la polizia francese.

Non ha mai avuto, insomma, peli sulla lingua: e per rendervene conto fate un salto al Centre Pompidou dove l’8 gennaio è stata allestita una mostra in quattro e quattr’otto dopo l’attentato alla sede del giornale.
Le copertine del settimanale, dal 1969 al 1986, archiviate nella biblioteca del Centro saranno esposte in omaggio a tutte le vittime dell’attentato, fino al 28 febbraio. Sarà davvero curioso notare che gran parte di queste vignette ironizzano, criticano e mettono alla berlina il Presidente Georges Pompidou e vennero date alle stampe proprio negli anni del suo mandato politico.

Un’esposizione, quindi, che al di la’ dell’attualità del tema e del valore civico, risulta quanto mai significativa nell’inneggiare alla libertà di espressione e opinione: nel polo museale dedicato al Presidente Pompidou, le sue caricature saranno in bella mostra. Una soluzione senz’altro degna del Paese che delle libertà e dei diritti si è sempre fatta portavoce, patria non a caso del filosofo Voltaire…

L’ingresso al Centro Pompidou è incluso nel Paris Pass e nel Paris Museum Pass.

Orari di apertura: tutti i giorni (chiuso il martedì): 11-21 (ultimo ingresso ore 20).

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.