Carnevale a Parigi 2016

Carnevale a Parigi

3 Condivisioni

Ridere e scherzare, non c’è altro da fare per Carnevale: se siete stanchi delle solite maschere veneziane, ma non volete rinunciare a festeggiare il Carnevale come si deve, preparate le valigie e partite per… Parigi.
Proprio così, la Ville Lumiere non è solo la città dell’amore, ma anche la sede di uno dei Carnevali più antichi d’Europa.

Pare, infatti, che il Carnevale qui venisse festeggiato già dal XV secolo (come riportano le cronache di Nicolas de Baye) e, anche nei tempi successivi, fosse un appuntamento fisso: il pittore Edouard Manet, per esempio, ci ha lasciato interessanti tele a tema.

Festeggiato fino a metà Novecento circa, le celebrazioni vennero successivamente interrotte, salvo essere riportate in auge nel 1997 dal Mouvement d’Animation Culturelle et Artistique de Quartier: da allora il Carnaval de Paris è atteso con grande palpitazione ogni anno.

Anche per quest’anno sono in calendario gioiose e colorate celebrazioni: la più grande è senza dubbio la sfilata che si tiene domenica 7 febbraio. Partendo da Piazza Gambetta (20simo arrondissment, a pochi passi dal cimitero di Père Lachaise), la parata percorre Avenue Gambetta poi boulevard de Ménilmontant e de Belleville. Imbocca via Faubourg-du-Temple e arriva per le 18 a place de la République dove la festa prosegue fino alle 20 circa.

La parata è animata da carri e bande, da tanta allegria e numerosi partecipanti che dovrebbero vestirsi a tema (quest’anno è ispirato ai cavalieri, dragoni e castellane).

Tuttavia, ciò che rende davvero caratteristico il Carnaval de Paris è la presenza della mucca in apertura alla stessa: una tradizione medioevale che rievoca la Passeggiata del “Bœuf-Gras”, l’altro nome con cui il carnevale parigino è noto.

A fare da sfondo a questo evento, ci sono il talento degli artisti di strada e delle migliaia di mascherine che rendono l’atmosfera della città di Parigi assolutamente colorata e spensierata: nonostante il periodo di Carnevale vada dall’Epifania al Mercoledì delle ceneri, un po’ come da noi, i giorni che precedono il Martedì grasso sono i più sentiti.

Se non potrete esserci per i festeggiamenti di Carnevale, avrete comunque un assaggio dell’allegria del Carnaval de Paris in altre due occasioni: la Mi-Careme si tiene, come suggerisce il nome, a metà Quaresima (giovedì 12 marzo, quest’anno). Si tratta della rievocazione della tradizione popolare con cui alcune donne si travestivano e le altre dovranno indovinare chi si celava sotto le maschere.

Molto più appariscente sarà invece la celebrazione di domenica 15 marzo, quando gli uomini sono chiamati a vestirsi da donne e le signore da regine: si tratta della tipica sfilata (con partenza da Place du Chalet) dell’inversione dei ruoli, tanto cara in età antica e che oggi rende omaggio alla tradizionale Fete des Fous (festa dei folli).
Per riempire la vostra valigia dei ricordi con un evento carnevalesco diverso dal solito, Parigi è ancora una volta la meta ideale: non vi rimane che abbassare la maschera sulla faccia e riempire di coriandoli la mano…

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.